Maria Ausiliatrice del monte Misma
Un deserto  sul Misma
  Da   quando   l'uomo   vuole   prendere   il   sopravvento   e   agire   di   testa   sua   il   Signore   non   trova   più   spazio   e   di   conseguenza diminuisce   la   potenza   di   Dio,   il   quale   non   può   più   agire   come   vorrebbe   perché   trova   dappertutto   ostacoli   mentali   e comportamenti.   Il   Signore   ci   chiede   di   non   commettere   mai   più   errori   e   peccati   per   completare   il   grande   progetto universale   che   è   la   diffusione   della   parola   di   Dio   nel   mondo,   iniziato   dagli   apostoli.   Per   realizzare   quest’opera   è indispensabile   la   nostra   collaborazione,   ma   noi   ne   facciamo   cessare   il   beneficio   perché   smentiamo   ciò   che   invece dobbiamo   confermare.   Ecco   di   cosa   siamo   tutti   colpevoli..    Sicuramente   le   persone   che   credono   di   essere   piene   di Spirito   Santo   non   lo   sono,   perché   se   lo   fossero   il   risultato   sarebbe   evidente.   Sono   piene   di   un   altro   spirito   poiché nell’uomo   è   ben   visibile   l'annullamento   e   la   diminuzione   della   fede.   Stiamo   attenti   ai   falsi   profeti!   Scopriamo   di   più   come fare   a   non   indebolire   la   fede   anziché   come   aumentarla;   non   lasciamoci   trascinare   dalla   nostra   ragione   e   dai   fatti   di cronaca   dove   sembra   che   il   mondo   sia   tutto   un'ingiustizia.   Impariamo   a   non   fare   quello   che   non   dobbiamo   fare, perché   l'elemento   più   negativo   in   noi   non   è   quanto   riusciamo   a   fare,   ma   quello   che   non   dovremmo   fare.   Non pensiamo   di   prenderci   delle   licenze   negative   soltanto   perché   facciamo   qualcosa   di   buono   (andare   a   messa,   fare rinunce...),    altrimenti    annulliamo    quei    benefici    con    comportamenti    non    coerenti.    Aumentare    la    fede    vuol    dire abbandonarsi   a   Dio,      non   misurarla   pensando   di   aumentare   le   preghiere,   perché   quelle   senza   l'intercessione   di   Maria Santissima avrebbero ben poco valore. CONFERMARE O SMENTIRE LE SACRE SCRITTURE?  Noi   cristiani   abbiamo   la   facoltà   di   confermare   o   di   smentire   ciò   che   il   Signore   ha   promesso   e   rivelato   attraverso   i   suoi profeti.   Se   fossimo   veramente   giusti   davanti   a   Dio   potremmo   avere   un   potere   su   tante   cose:   avremmo   un   modo   di   fare così   pieno   di   luce,   di   dolcezza   e   di   gioia,   che   contageremmo   perfino   le   montagne.   Senza   questi   sentimenti,   che   sono   i doni   dello   Spirito   Santo,   agli   occhi   di   chi   non   crede   noi   smentiamo   ciò   che   è   stato   profetizzato.   Se   diciamo   di   onorare la   verità   e   le   leggi   del   Signore,   non   dobbiamo   essere   i   primi   a      smentirle   con   il   nostro   comportamento. Stiamo   attenti,   parliamo   di   meno   e   valutiamo   meglio   quel   poco   che   diciamo.   Solo   così   potremo   raggiungere   quell’oasi incontaminata   nel   mondo   che   è   la   grazia   del   Signore,   tutta   gioia,   incanto   e   meraviglia,   impossibile   da   fermare   perché traspare   da   ogni   elemento   vitale.   Se   nell'uomo   non   agisce   la   grazia   del   Signore,   per   gli   atei   e   i   miscredenti   sembra   che non   venga   confermato   quello   che   è   scritto   e   che   ci   sia   un   forte   dubbio.   Tante   persone   diminuiscano   nella   fede   perché   da parte   nostra   non   è   confermato   quell'elemento   principale   di   amarci   gli   uni   gli   altri.   Perché   abbiamo   bisogno   di   tante parole   per   convincerci,   quando   sappiamo   che   lo   Spirito   Santo   agisce   in   un   modo   impercettibile?   Gli   apostoli   senza Internet    e    i    moderni    mezzi    di    comunicazione    hanno    evangelizzato    i    cinque    continenti,    mentre    noi    lo    abbiamo decristianizzato.   Se   oggi   la   nostra   fede   è   diminuita   in   una   misura   molto   preoccupante   è   perché   noi   e   le   generazioni   che ci   hanno   preceduto,   ne   abbiamo   dette   di   cose   sbagliate.   Per   smettere   di   creare   danno   all'immagine   del   Signore dobbiamo   mettere   in   pratica   il   silenzio ,   perché   la   parola   che   esce   dalla   nostra   bocca   è   molto   pericolosa,   è   il   male   più potente   dell'uomo   quando   la   mente   è   collegata   allo   spirito   cattivo.   E   purtroppo   non   sappiamo   se   è   collegata   allo   spirito buono   o   allo   spirito   cattivo,   così   senza   che   ce   ne   rendiamo   conto,   il   demonio   fa   di   tutto   per   farci   smentire   le   sacre scritture. Sarà un caso che la Madonna sul monte Misma ha chiesto obbedienza e silenzio?   Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul monte Misma  
Prima di tutto non diminuire la fede
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Monte Misma - Oasi della Pace - via Spersiglio 25 Pradalunga (Bergamo)
stampa la pagina
Un deserto   sul Misma
Maria Ausiliatrice del monte Misma
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Da   quando   l'uomo   vuole   prendere   il   sopravvento e   agire   di   testa   sua   il   Signore   non   trova   più spazio   e   di   conseguenza   diminuisce   la   potenza   di Dio,   il   quale   non   può   più   agire   come   vorrebbe perché    trova    dappertutto    ostacoli    mentali    e comportamenti.    Il    Signore    ci    chiede    di    non commettere     mai     più     errori     e     peccati     per completare   il   grande   progetto   universale   che   è   la diffusione   della   parola   di   Dio   nel   mondo,   iniziato dagli     apostoli.     Per     realizzare     quest’opera     è indispensabile   la   nostra   collaborazione,   ma   noi ne      facciamo      cessare      il      beneficio      perché smentiamo   ciò   che   invece   dobbiamo   confermare. Ecco      di      cosa      siamo      tutti      colpevoli..   Sicuramente   le   persone   che   credono   di   essere piene   di   Spirito   Santo   non   lo   sono,   perché   se   lo fossero   il   risultato   sarebbe   evidente.   Sono   piene di   un   altro   spirito   poiché   nell’uomo   è   ben   visibile l'annullamento    e    la    diminuzione    della    fede. Stiamo   attenti   ai   falsi   profeti!   Scopriamo   di   più come   fare   a   non   indebolire   la   fede   anziché   come aumentarla;     non     lasciamoci     trascinare     dalla nostra   ragione   e   dai   fatti   di   cronaca   dove   sembra che   il   mondo   sia   tutto   un'ingiustizia.   Impariamo a   non   fare   quello   che   non   dobbiamo   fare, perché   l'elemento   più   negativo   in   noi   non   è quanto   riusciamo   a   fare,   ma   quello   che   non dovremmo    fare.    Non    pensiamo    di    prenderci delle   licenze   negative   soltanto   perché   facciamo qualcosa     di     buono     (andare     a     messa,     fare rinunce...),    altrimenti    annulliamo    quei    benefici con   comportamenti   non   coerenti.   Aumentare   la fede   vuol   dire   abbandonarsi   a   Dio,      non   misurarla pensando    di    aumentare    le    preghiere,    perché quelle   senza   l'intercessione   di   Maria   Santissima avrebbero ben poco valore. CONFERMARE O SMENTIRE LE SACRE SCRITTURE?  Noi   cristiani   abbiamo   la   facoltà   di   confermare   o di   smentire   ciò   che   il   Signore   ha   promesso   e rivelato    attraverso    i    suoi    profeti.    Se    fossimo veramente   giusti   davanti   a   Dio   potremmo   avere un   potere   su   tante   cose:   avremmo   un   modo   di fare   così   pieno   di   luce,   di   dolcezza   e   di   gioia,   che contageremmo     perfino     le     montagne.     Senza questi   sentimenti,   che   sono   i   doni   dello   Spirito Santo,   agli   occhi   di   chi   non   crede   noi   smentiamo ciò    che    è    stato    profetizzato.    Se    diciamo    di onorare   la   verità   e   le   leggi   del   Signore,   non dobbiamo   essere   i   primi   a      smentirle   con   il nostro      comportamento.      Stiamo      attenti, parliamo   di   meno   e   valutiamo   meglio   quel   poco che    diciamo.    Solo    così    potremo    raggiungere quell’oasi    incontaminata    nel    mondo    che    è    la grazia     del     Signore,     tutta     gioia,     incanto     e meraviglia,     impossibile     da     fermare     perché traspare   da   ogni   elemento   vitale.   Se   nell'uomo non   agisce   la   grazia   del   Signore,   per   gli   atei   e   i miscredenti   sembra   che   non   venga   confermato quello   che   è   scritto   e   che   ci   sia   un   forte   dubbio. Tante   persone   diminuiscano   nella   fede   perché   da parte    nostra    non    è    confermato    quell'elemento principale    di    amarci    gli    uni    gli    altri.    Perché abbiamo   bisogno   di   tante   parole   per   convincerci, quando   sappiamo   che   lo   Spirito   Santo   agisce   in un     modo     impercettibile?     Gli     apostoli     senza Internet    e    i    moderni    mezzi    di    comunicazione hanno   evangelizzato   i   cinque   continenti,   mentre noi   lo   abbiamo   decristianizzato.   Se   oggi   la   nostra fede      è      diminuita      in      una      misura      molto preoccupante   è   perché   noi   e   le   generazioni   che   ci hanno    preceduto,    ne    abbiamo    dette    di    cose sbagliate.     Per     smettere     di     creare     danno all'immagine   del   Signore   dobbiamo   mettere   in pratica   il   silenzio ,   perché   la   parola   che   esce dalla   nostra   bocca   è   molto   pericolosa,   è   il   male più     potente     dell'uomo     quando     la     mente     è collegata    allo    spirito    cattivo.    E    purtroppo    non sappiamo   se   è   collegata   allo   spirito   buono   o   allo spirito   cattivo,   così   senza   che   ce   ne   rendiamo conto,   il   demonio   fa   di   tutto   per   farci   smentire   le sacre   scritture.   Sarà   un   caso   che   la   Madonna   sul monte     Misma     ha     chiesto     obbedienza     e silenzio?

Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul

monte Misma

 
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
versione mobile