Maria Ausiliatrice del monte Misma
Un deserto  sul Misma
Da   molto   tempo   la   Madonna   ha   confidato   a   Roberto   Longhi   di   "pregare   molto   perché   per   l'umanità   si   prospettano   rotture inimmaginabili";   con   largo   anticipo   siamo   stati   avvisati   di   ciò   che   sarebbe   avvenuto,   ma   questi   avvertimenti   non   sono stati   presi   sul   serio:   Maria   Santissima   non   è   stata   considerata   attendibile!   L'uomo   scaltro   e   attento   è   stato   messo   in condizione   di   poter   intervenire   e   difendersi   da   tutto   quello   che   si   sta   addensando   sull'umanità,   dal   disastro   che   abbiamo davanti   ai   nostri   occhi   e   che   non   possiamo   giustificare   con   dei   motivi   vari   e   logici.   Quando   un   fiume   sta   tracimando,   non si   possono   rafforzare   gli   argini,   altrimenti   l'acqua   "spazza   via   tutto";   e   così   anche   la   storia   dell'uomo:   ormai   questo   stile di   vita,   questa   angoscia,   questa   tristezza   che   accompagnano   l'uomo,   stanno   trascinando   tutti   in   quel   marasma   e   in   quel contesto che ognuno vorrebbe sfuggire ed evitare.  - VOGLIAMO TROVARE UN POSTO AL SICURO, UN OASI ? - Il   nostro   rifugio   è   Maria   Santissima,   però   dobbiamo   ascoltare   quello   che   la   Madonna   ci   dice   e   dobbiamo   realizzare   quello che   ci   chiede.   Non   dobbiamo   pensare   di   proporre   cose   nuove,   come   se   sapessimo   cosa   fare   per   riportare   la   serenità   e l'equilibrio,   perché   l'uomo   non   può   togliere   niente   del   disastro   e   della   confusione   che   fa.   Può   solo   non   crearla   ed   affidarsi a   Dio!   Ma   anche   davanti   al   Signore   l'uomo   si   presenta   con   arroganza   e   superbia,   proponendo   degli   interventi   a   destra   e a   sinistra,   come   se   il   Signore   non   sapesse   rivelarci   come   evitare   quel   male,   pur   conoscendone   l’origine.   Cerchiamo   di non   commettere   gli   errori   che   tanti   altri   commettono,   peggiorando   in   continuazione   la   loro   condizione   di   vita.   Negli   ultimi anni   (da   sempre..),   l'uomo   tentando   in   buona   fede   di   migliorare   la   propria   situazione,   l'ha   peggiorata   a   dismisura   fino   al punto   in   cui   oggi,   se   siamo   sinceri,   non   sappiamo   più   da   che   parte   voltarci.   Persino   nella   quiete   di   casa   nostra   non abbiamo   più   la   tranquillità,   per   tanti   motivi:   per   il   vicinato,   per   i   fatti   di   cronaca,   per   motivi   di   problematiche   che nascono   all'improvviso.   Ma   anche   a   livello   economico   e   politico   non   viviamo   più   una   situazione   tranquilla.   Tutto   quello che   l'uomo   cerca   di   migliorare,   lo   peggiora!   Tutto   questo   il   Signore   ce   lo   aveva   anticipato.   Se   noi   avessimo   letto   il   sacro Vangelo   con   attenzione   e   avessimo   dato   credibilità   a   quelle   parole,   quanti   errori   non   avremmo   fatto....   E   invece   eravamo talmente sicuri di noi stessi che pensavamo che la cosa migliore da fare era quella di proporci e di cambiare tutto.  - PAGHIAMO LE CONSEGUENZE DI OGNI CAMBIAMENTO! - Siamo   noi   la   causa   di   tanti   problemi   esistenziali,   con   le   scelte   sbagliate,   con   delle   leggi   sbagliate   (aborto,divorzio,   ecc…). L'unica   legge   che   non   va   mai   dimenticata   e   che   non   è   mai   peggiorata   è   la   legge   del   Signore.   Invece   oggi,   con   la   nostra arroganza,   siamo   arrivati   anche   a   cambiare   la   legge   di   Dio,   modificandola,   eliminando   una   certa   parte   e   aggiungendone un'altra,   senza   renderci   conto   che   qualsiasi   cambiamento   va   pagato   a   caro   prezzo.   Non   era   meglio   vivere   la   nostra condizione   serena   e   tranquilla   senza   aver   bisogno   di   tanti   cambiamenti,   senza   scendere   in   piazza   a   proporre   di   abrogare delle   leggi   e   di   promuovere   certe   iniziative?   Non   solo   abbiamo   sbagliato   con   quelle   azioni,   ma   continuiamo   a   sbagliare perché   adesso   vogliamo   eliminare   quello   che   abbiamo   proposto,   suggerendo   altre   leggi,   creando   nuove   difficoltà   e negatività,   confusione   sopra   confusione.   Dobbiamo   conoscere   questa   realtà,   senza   criticarla   o   elencarla,   per   diventare educatori   e   testimoni   della   verità,   della   serenità   e   della   pace.   Siamo   tenuti   a   far   sentire   al   mondo,   disorientato   e amareggiato   da   tante   cose,   una   voce   che   dice   di   non   avere   paura,   di   ritornare   al   sentiero   che   è   stato   abbandonato.   E quando   ritroveremo   il   punto   che   abbiamo   deviato,   sarà   facile   per   noi   testimoniare   quello   che   dobbiamo   testimoniare, non   le   novità   o   i   cambiamenti.   Cerchiamo   di   capire   che   il   compito   più   importante   è   sostenere   la   verità   di   Dio   con   il nostro   comportamento,   non   imporci   in   nome   di   Dio,   e   fare   sì   che   l'azione   dello   Spirito   Santo   trovi   terreno   fertile   nella nostra   vita.   Altrimenti   creeremo   più   danno   ancora   di   quello   che   esiste   già.   Perché   non   saremo   noi   a   rivelare   o   a cambiare,   ma   sarà   lo   Spirito   Santo   che   attraverso   la   nostra   indegna   persona   di   servi   inutili,   opererà   il   cambiamento   con la   sua   grazia   e   la   sua   forza.   E   se   siamo   così   incapaci   di   capire   quale   mondo   stiamo   offrendo   ai   nostri   figli,   per   i   nostri errori,   che   genitori   siamo?   Siamo   noi   che   abbiamo   aperto   loro   questa   possibilità,   questa   realtà…   Ecco   perché   davanti   a Maria   SS.   non   dobbiamo   commettere   l'errore   di   andare   a   contagiarci   con   le   cose   che   confondono   ancora   di   più.   Per   un problema   così   radicato   ci   vuole   un   intervento   molto   incisivo,   che   solo   il   Signore   e   la   Madonna   possono   garantirci,   perché sono   gli   unici   che   sanno   realmente   ciò   di   cui   abbiamo   bisogno.   Sperimentiamo   la   preghiera   come   fonte   di   gioia   e   non come   fonte   di   problematiche,   di   tristezze,   di   angosce.   Preghiamo   per   l'uomo   che   la   smetta   di   distruggere   tutto, nonostante   la   scienza,   il   suo   ragionamento,   le   sue   leggi,   perché   eliminando   quei   valori   che   solo   Dio   può   offrire,   non saprà più come sostituirli.     Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul monte Misma  
L’uomo non può togliere niente del disastro che fa
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Monte Misma - Oasi della Pace - via Spersiglio 25 Pradalunga (Bergamo)
stampa la pagina
Un deserto   sul Misma
Maria Ausiliatrice del monte Misma
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
  Da    molto    tempo    la    Madonna    ha    confidato    a Roberto    Longhi    di    "pregare    molto    perché    per l'umanità   si   prospettano   rotture   inimmaginabili"; con   largo   anticipo   siamo   stati   avvisati   di   ciò   che sarebbe   avvenuto,   ma   questi   avvertimenti   non sono   stati   presi   sul   serio:   Maria   Santissima   non   è stata   considerata   attendibile!   L'uomo   scaltro   e attento    è    stato    messo    in    condizione    di    poter intervenire   e   difendersi   da   tutto   quello   che   si   sta addensando     sull'umanità,     dal     disastro     che abbiamo    davanti    ai    nostri    occhi    e    che    non possiamo   giustificare   con   dei   motivi   vari   e   logici. Quando   un   fiume   sta   tracimando,   non   si   possono rafforzare   gli   argini,   altrimenti   l'acqua   "spazza via    tutto";    e    così    anche    la    storia    dell'uomo: ormai    questo    stile    di    vita,    questa    angoscia, questa     tristezza     che     accompagnano     l'uomo, stanno   trascinando   tutti   in   quel   marasma   e   in quel   contesto   che   ognuno   vorrebbe   sfuggire   ed evitare.  - VOGLIAMO TROVARE UN POSTO AL SICURO, UN OASI ? - Il     nostro     rifugio     è     Maria     Santissima,     però dobbiamo   ascoltare   quello   che   la   Madonna   ci   dice e   dobbiamo   realizzare   quello   che   ci   chiede.   Non dobbiamo   pensare   di   proporre   cose   nuove,   come se   sapessimo   cosa   fare   per   riportare   la   serenità   e l'equilibrio,    perché    l'uomo    non    può    togliere niente   del   disastro   e   della   confusione   che   fa.   Può solo   non   crearla   ed   affidarsi   a   Dio!   Ma   anche davanti    al    Signore    l'uomo    si    presenta    con arroganza      e      superbia,      proponendo      degli interventi    a    destra    e    a    sinistra,    come    se    il Signore   non   sapesse   rivelarci   come   evitare   quel male,   pur   conoscendone   l’origine.   Cerchiamo   di non     commettere     gli     errori     che     tanti     altri commettono,    peggiorando    in    continuazione    la loro    condizione    di    vita.    Negli    ultimi    anni    (da sempre..),    l'uomo    tentando    in    buona    fede    di migliorare   la   propria   situazione,   l'ha   peggiorata   a dismisura   fino   al   punto   in   cui   oggi,   se   siamo sinceri,   non   sappiamo   più   da   che   parte   voltarci. Persino   nella   quiete   di   casa   nostra   non   abbiamo più   la   tranquillità,   per   tanti   motivi:   per   il   vicinato, per   i   fatti   di   cronaca,   per   motivi   di   problematiche che   nascono   all'improvviso.   Ma   anche   a   livello economico    e    politico    non    viviamo    più    una situazione    tranquilla.    Tutto    quello    che    l'uomo cerca   di   migliorare,   lo   peggiora!   Tutto   questo   il Signore   ce   lo   aveva   anticipato.   Se   noi   avessimo letto   il   sacro   Vangelo   con   attenzione   e   avessimo dato   credibilità   a   quelle   parole,   quanti   errori   non avremmo    fatto....    E    invece    eravamo    talmente sicuri   di   noi   stessi   che   pensavamo   che   la   cosa migliore    da    fare    era    quella    di    proporci    e    di cambiare tutto.  - PAGHIAMO LE CONSEGUENZE DI OGNI CAMBIAMENTO! - Siamo   noi   la   causa   di   tanti   problemi   esistenziali, con   le   scelte   sbagliate,   con   delle   leggi   sbagliate (aborto,divorzio,   ecc…).   L'unica   legge   che   non   va mai   dimenticata   e   che   non   è   mai   peggiorata   è   la legge    del    Signore.    Invece    oggi,    con    la    nostra arroganza,   siamo   arrivati   anche   a   cambiare   la legge   di   Dio,   modificandola,   eliminando   una   certa parte   e   aggiungendone   un'altra,   senza   renderci conto   che   qualsiasi   cambiamento   va   pagato   a caro    prezzo.    Non    era    meglio    vivere    la    nostra condizione     serena     e     tranquilla     senza     aver bisogno   di   tanti   cambiamenti,   senza   scendere   in piazza   a   proporre   di   abrogare   delle   leggi   e   di promuovere   certe   iniziative?   Non   solo   abbiamo sbagliato   con   quelle   azioni,   ma   continuiamo   a sbagliare     perché     adesso     vogliamo     eliminare quello   che   abbiamo   proposto,   suggerendo   altre leggi,    creando    nuove    difficoltà    e    negatività, confusione       sopra       confusione.       Dobbiamo conoscere     questa     realtà,     senza     criticarla     o elencarla,    per    diventare    educatori    e    testimoni della   verità,   della   serenità   e   della   pace.   Siamo tenuti    a    far    sentire    al    mondo,    disorientato    e amareggiato   da   tante   cose,   una   voce   che   dice   di non   avere   paura,   di   ritornare   al   sentiero   che   è stato    abbandonato.    E    quando    ritroveremo    il punto   che   abbiamo   deviato,   sarà   facile   per   noi testimoniare   quello   che   dobbiamo   testimoniare, non    le    novità    o    i    cambiamenti.    Cerchiamo    di capire   che   il   compito   più   importante   è   sostenere la   verità   di   Dio   con   il   nostro   comportamento,   non imporci   in   nome   di   Dio,   e   fare   sì   che   l'azione dello    Spirito    Santo    trovi    terreno    fertile    nella nostra     vita.     Altrimenti     creeremo     più     danno ancora    di    quello    che    esiste    già.    Perché    non saremo   noi   a   rivelare   o   a   cambiare,   ma   sarà   lo Spirito   Santo   che   attraverso   la   nostra   indegna persona   di   servi   inutili,   opererà   il   cambiamento con   la   sua   grazia   e   la   sua   forza.   E   se   siamo   così incapaci   di   capire   quale   mondo   stiamo   offrendo ai   nostri   figli,   per   i   nostri   errori,   che   genitori siamo?    Siamo    noi    che    abbiamo    aperto    loro questa    possibilità,    questa    realtà…    Ecco    perché davanti   a   Maria   SS.   non   dobbiamo   commettere l'errore   di   andare   a   contagiarci   con   le   cose   che confondono   ancora   di   più.   Per   un   problema   così radicato   ci   vuole   un   intervento   molto   incisivo, che    solo    il    Signore    e    la    Madonna    possono garantirci,    perché    sono    gli    unici    che    sanno realmente      ciò      di      cui      abbiamo      bisogno. Sperimentiamo   la   preghiera   come   fonte   di   gioia   e non   come   fonte   di   problematiche,   di   tristezze,   di angosce.   Preghiamo   per   l'uomo   che   la   smetta   di distruggere   tutto,   nonostante   la   scienza,   il   suo ragionamento,   le   sue   leggi,   perché   eliminando quei   valori   che   solo   Dio   può   offrire,   non   saprà   più come sostituirli.  

Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul

monte Misma

 

I suggerimenti di Maria santissima sul monte Misma

               L’uomo non può togliere niente                      del disastro che fa
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
versione mobile