Maria Ausiliatrice del monte Misma
Un deserto  sul Misma
La   Madonna   ci   spiana   la   strada   per   arrivare   a   Dio,   ma   noi   dobbiamo   spianare   la   strada   a   lei,   abituandoci   ad   un   nuovo comportamento,   affinché   possa   arrivare   a   noi.   Nell’esperienza   di   Roberto   al   monte   Misma,   l'ultima   richiesta   che   la Santissima   Madre   gli   ha   fatto   è   stata   quella   di   recitare   il   rosario;   prima   lo   ha   educato,   istruito,   consigliato,   l'ha   portato alla   conoscenza   totale   di   quello   che   è   giusto   che   noi   dobbiamo   fare.   Nessuno   ha   rifiutato   il   peccato   come   la Madonna,    non    viene    a    dirci    di    pregare    se    abbiamo    sulla    coscienza    una    miriade    di    peccati,    altrimenti continueremo   a   peccare.   E cco   perché   ha   detto:   "decidetevi   da   che   parte   stare   e   vivete   con   coerenza   quella   scelta".   Ci interessa   di   più   sostenere   le   regole   che   ci   siamo   fatti   o   ciò   che   sta   più   a   cuore   a   Maria   Santissima?   Recitare   il   rosario   è un   modo   di   pregare   per   arrivare   alla   Madonna,   non   è   la   preghiera   di   perfezione.   Poi   lei,   per   ottenere   le   grazie,   deve presentare   davanti   al   Signore   la   nostra   buona   volontà,   i   nostri   fioretti,   la   nostra   dimostrazione,   non   solamente   quello   che pensiamo   noi.   La   cosa   più   importante   che   siamo   chiamati   a   fare   al   di   sopra   di   tutto   é   rappresentare   e   trasmettere   la parola   di   Dio.   Dobbiamo   essere   figli   obbedienti,   perché   senza   rendercene   conto   abbiamo   costruito   troppe   “madonne”, una   diversa   dall'altra,   portandola   a   un'espressione   che   lei   non   merita.   Se   uno   non   recita   il   rosario   o   non   va   a   un pellegrinaggio,   non   commette   peccato   mentre   se   uno   manca   di   carità   e   di   amore   o   non   santifica   la   domenica,   commette peccato.   Perché   vogliamo   capovolgere   i   valori?   Tante   persone   vanno   in   chiesa   perché   c'è   la   Madonna,   non   con   l'amore   di lodare   e   ringraziare   il   Signore.   La   Madonna   non   è   Dio,   perché   la   idolatriamo   e   ci   dimentichiamo   della   parola   di   Dio? Come   tanti   che   vanno   alle   messe   di   guarigione   e   di   liberazione,   non   perché   si   rinnova   il   sacrificio   di   Cristo,   ma   per   la sceneggiata   che   c'è   dopo.   È   giusto   tutto   questo?   Non   ci   sono   messe   di   serie   A   e   di   serie   B.   E   se   la   guarigione   avviene dove   c'è   la   messa   più   povera   a   livello   di   sceneggiata,   con   un   sacerdote   criticato   e   bistrattato   da   tutti?   Non   diciamo   più che   ci   sono   preti   mariani   e   preti   non   mariani,   i   migliori   sono   quelli   che   osservano   scrupolosamente   la   parola   di   Dio   e mettono   al   primo   posto   ciò   che   Dio   ha   deciso   per   noi,   la   carità.      E’   meglio   quel   prete   che   ci   “nega”   l’assoluzione   se   non siamo   caritatevoli,   di   quello   che   ci   concede   tutto   solo   perché   siamo   suoi   amici   e   recitiamo   il   rosario.   Uno   che   rappresenta Dio    deve    raccomandare    innanzitutto    le    verità    rivelate,    non    i    comportamenti    devozionali.    Non    diciamo    più,    per convenienza,   che   il   rosario   è   la   preghiera   più   forte,   perché   le   verità   di   fede   non   si   capovolgono   con   le   devozioni.   Non   lo vuole   nemmeno   la   Madonna.   Il   rosario   è   apparso   nella   storia   parecchio   tempo   dopo   l'esperienza   terrena   di   Maria Santissima,   ma   non   pregavano   anche   1000   anni   prima?   Chi   ci   ha   messo   in   testa   che   bisogna   pregare   solamente   il rosario?   Guai   a   coloro   che   aggiungono   o   tolgono   anche   una   sola   virgola   alla   parola   del   Signore,   non   corriamo   questo rischio.   Amare   e   accettare   le   ingiustizie,   questo   chiede   la   Madonna.   Quando   abbiamo   fatto   la   volontà   di   Dio   durante   il giorno,    con    un    giusto    comportamento,    allora    possiamo    pregare    il    Santo    rosario,    con    amore,    perché    arriviamo direttamente   davanti   alla   Santissima   Vergine.   E’   l'unica   cosa   che   ci   garantisce   questa   preghiera   eccellente,   a   lei   molto gradita,   ma   non   dobbiamo   capovolgere   i   valori,   solo   per   illuderci   o   sostenere   le   nostre   idee.      La   Madonna   è   la   serva   di Dio   e   vorrà   rimanere   sempre   tale;   noi   dobbiamo   imitarne   le   virtù   (umiltà,   carità   e   obbedienza),   non   ammirarla   o venerarla.   Sul   Vangelo   è   scritto   di   diffidare   di   chi   ci   dice   che   la   verità   sta   qui   o   sta   lì.   I   preti,   per   essere   coerenti   con   la loro   chiamata,   dovrebbero   dire   che   non   recitare   il   rosario   non   è   peccato,   mentre   mancare   di   carità   si.    Fate   tutto quello   che   Lui   vi   dirà,   ecco   cosa   ha   detto   la   Madonna.   Da   Lourdes   ad   oggi   quante   frasi   sono   state   riconosciute   alla Madonna?   Poche.   Invece   milioni   di   volte   hanno   osato   pronunciarsi   in   nome   della   Santissima   Vergine.   Tutte   queste   parole sono   finite   nel   nulla,   mentre   quelle   che   lei   ha   realmente   detto   sono   rimaste,   perché   ciò   che   scende   dal   cielo   non svanisce.   Tanti   sacerdoti,   nella   loro   eccessiva   bontà,   si   sono   fatti   manovrare   e   trascinare   da   un   gruppo   di   persone diventate   amiche.   Se   non   ci   soffermiamo   sulle   verità   di   fede,   tutto   il   resto   non   conta,   siamo   sepolcri   imbiancati   come   i farisei   che   hanno   costruito   la   croce   per   appendere   il   giusto.   Stiamo   attenti   perché   potremmo   essere   coloro   che   invece   di portare   la   verità,   confondono   e   deviano.   Dobbiamo   essere      forti   nella   fede,   altrimenti   potremmo   perderci:   questa   è   la nostra   prova,   come   lo   è   stata   per   i   grandi   profeti   che   si   sono   mantenuti   fedeli.   Loro   non   hanno   ragionato,   non   hanno modificato.   A   cosa   serve   andare   ai   pellegrinaggi   con   una   devozione   turistica?   Per   staccare   una   settimana?   Tutte   le   volte che   condanniamo   o   ci   lasciamo   prendere   da   pettegolezzi   e   critiche,   manchiamo   di   carità,   possiamo   anche   dire   che   è meglio   non   recitare   il   rosario,   perché   non   c'è   conformità   di   obbedienza.   Se   ci   chiedono   cosa   ha   detto   la   Madonna, diciamo   che   ha   detto   di   amare   in   ogni   situazione   nella   vita.   Non   sbaglieremo   mai,   perché   questo   è   il   suo linguaggio.   Quando   sappiamo   amare   tutte   le   preghiere   vanno   bene,   soprattutto   il   Santo   rosario.   Cerchiamo   di   capire   che siamo   molto   confusi   e   svuotiamoci   di   quello   che   pensiamo   sia   giusto;   mettiamo   al   primo   posto   le   verità   di   fede,   la   parola di   Dio   e   affidiamoci   al   Signore   con   i   salmi,   la   preghiera   della   Chiesa   che   da   sempre   Maria   Santissima   recita   per   lodarlo   e ringraziarlo.    Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul monte Misma  
Gli equilibri spirituali
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Monte Misma - Oasi della Pace - via Spersiglio 25 Pradalunga (Bergamo)
stampa la pagina
Un deserto   sul Misma
Maria Ausiliatrice del monte Misma
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
La   Madonna   ci   spiana   la   strada   per   arrivare   a Dio,   ma   noi   dobbiamo   spianare   la   strada   a   lei, abituandoci     ad     un     nuovo     comportamento, affinché   possa   arrivare   a   noi.   Nell’esperienza   di Roberto   al   monte   Misma,   l'ultima   richiesta   che   la Santissima   Madre   gli   ha   fatto   è   stata   quella   di recitare   il   rosario;   prima   lo   ha   educato,   istruito, consigliato,   l'ha   portato   alla   conoscenza   totale   di quello    che    è    giusto    che    noi    dobbiamo    fare. Nessuno    ha    rifiutato    il    peccato    come    la Madonna,   non   viene   a   dirci   di   pregare   se abbiamo    sulla    coscienza    una    miriade    di peccati,   altrimenti   continueremo   a   peccare. E cco   perché   ha   detto:   "decidetevi   da   che   parte stare   e   vivete   con   coerenza   quella   scelta".   Ci interessa   di   più   sostenere   le   regole   che   ci   siamo fatti    o    ciò    che    sta    più    a    cuore    a    Maria Santissima?    Recitare    il    rosario    è    un    modo    di pregare    per    arrivare    alla    Madonna,    non    è    la preghiera   di   perfezione.   Poi   lei,   per   ottenere   le grazie,    deve    presentare    davanti    al    Signore    la nostra   buona   volontà,   i   nostri   fioretti,   la   nostra dimostrazione,      non      solamente      quello      che pensiamo   noi.   La   cosa   più   importante   che   siamo chiamati     a     fare     al     di     sopra     di     tutto     é rappresentare    e    trasmettere    la    parola    di    Dio. Dobbiamo   essere   figli   obbedienti,   perché   senza rendercene     conto     abbiamo     costruito     troppe “madonne”,   una   diversa   dall'altra,   portandola   a un'espressione   che   lei   non   merita.   Se   uno   non recita   il   rosario   o   non   va   a   un   pellegrinaggio,   non commette    peccato    mentre    se    uno    manca    di carità   e   di   amore   o   non   santifica   la   domenica, commette   peccato.   Perché   vogliamo   capovolgere i   valori?   Tante   persone   vanno   in   chiesa   perché c'è    la    Madonna,    non    con    l'amore    di    lodare    e ringraziare   il   Signore.   La   Madonna   non   è   Dio, perché   la   idolatriamo   e   ci   dimentichiamo   della parola   di   Dio?   Come   tanti   che   vanno   alle   messe di    guarigione    e    di    liberazione,    non    perché    si rinnova     il     sacrificio     di     Cristo,     ma     per     la sceneggiata   che   c'è   dopo.   È   giusto   tutto   questo? Non   ci   sono   messe   di   serie   A   e   di   serie   B.   E   se   la guarigione   avviene   dove   c'è   la   messa   più   povera a     livello     di     sceneggiata,     con     un     sacerdote criticato   e   bistrattato   da   tutti?   Non   diciamo   più che   ci   sono   preti   mariani   e   preti   non   mariani,   i migliori        sono        quelli        che        osservano scrupolosamente   la   parola   di   Dio   e   mettono   al primo   posto   ciò   che   Dio   ha   deciso   per   noi,   la carità.        E’    meglio    quel    prete    che    ci    “nega” l’assoluzione   se   non   siamo   caritatevoli,   di   quello che   ci   concede   tutto   solo   perché   siamo   suoi   amici e   recitiamo   il   rosario.   Uno   che   rappresenta   Dio deve      raccomandare      innanzitutto      le      verità rivelate,   non   i   comportamenti   devozionali.   Non diciamo   più,   per   convenienza,   che   il   rosario   è   la preghiera   più   forte,   perché   le   verità   di   fede   non si   capovolgono   con   le   devozioni.   Non   lo   vuole nemmeno   la   Madonna.   Il   rosario   è   apparso   nella storia   parecchio   tempo   dopo   l'esperienza   terrena di   Maria   Santissima,   ma   non   pregavano   anche 1000   anni   prima?   Chi   ci   ha   messo   in   testa   che bisogna    pregare    solamente    il    rosario?    Guai    a coloro   che   aggiungono   o   tolgono   anche   una   sola virgola    alla    parola    del    Signore,    non    corriamo questo   rischio.   Amare   e   accettare   le   ingiustizie, questo    chiede    la    Madonna.    Quando    abbiamo fatto   la   volontà   di   Dio   durante   il   giorno,   con   un giusto   comportamento,   allora   possiamo   pregare il   Santo   rosario,   con   amore,   perché   arriviamo direttamente   davanti   alla   Santissima   Vergine.   E’ l'unica   cosa   che   ci   garantisce   questa   preghiera eccellente,   a   lei   molto   gradita,   ma   non   dobbiamo capovolgere   i   valori,   solo   per   illuderci   o   sostenere le   nostre   idee.      La   Madonna   è   la   serva   di   Dio   e vorrà     rimanere     sempre     tale;     noi     dobbiamo imitarne   le   virtù   (umiltà,   carità   e   obbedienza), non   ammirarla   o   venerarla.   Sul   Vangelo   è   scritto di   diffidare   di   chi   ci   dice   che   la   verità   sta   qui   o sta   lì.   I   preti,   per   essere   coerenti   con   la   loro chiamata,   dovrebbero   dire   che   non   recitare   il rosario   non   è   peccato,   mentre   mancare   di carità   si.    Fate   tutto   quello   che   Lui   vi   dirà,   ecco cosa   ha   detto   la   Madonna.   Da   Lourdes   ad   oggi quante     frasi     sono     state     riconosciute     alla Madonna?   Poche.   Invece   milioni   di   volte   hanno osato    pronunciarsi    in    nome    della    Santissima Vergine.   Tutte   queste   parole   sono   finite   nel   nulla, mentre   quelle   che   lei   ha   realmente   detto   sono rimaste,    perché    ciò    che    scende    dal    cielo    non svanisce.    Tanti    sacerdoti,    nella    loro    eccessiva bontà,   si   sono   fatti   manovrare   e   trascinare   da   un gruppo   di   persone   diventate   amiche.   Se   non   ci soffermiamo   sulle   verità   di   fede,   tutto   il   resto non    conta,    siamo    sepolcri    imbiancati    come    i farisei     che     hanno     costruito     la     croce     per appendere     il     giusto.     Stiamo     attenti     perché potremmo   essere   coloro   che   invece   di   portare   la verità,   confondono   e   deviano.   Dobbiamo   essere     forti   nella   fede,   altrimenti   potremmo   perderci: questa   è   la   nostra   prova,   come   lo   è   stata   per   i grandi   profeti   che   si   sono   mantenuti   fedeli.   Loro non   hanno   ragionato,   non   hanno   modificato.   A cosa    serve    andare    ai    pellegrinaggi    con    una devozione   turistica?   Per   staccare   una   settimana? Tutte   le   volte   che   condanniamo   o   ci   lasciamo prendere   da   pettegolezzi   e   critiche,   manchiamo di   carità,   possiamo   anche   dire   che   è   meglio   non recitare   il   rosario,   perché   non   c'è   conformità   di obbedienza.   Se   ci   chiedono   cosa   ha   detto   la Madonna,   diciamo   che   ha   detto   di   amare   in ogni    situazione    nella    vita.    Non   sbaglieremo mai,   perché   questo   è   il   suo   linguaggio.   Quando sappiamo   amare   tutte   le   preghiere   vanno   bene, soprattutto   il   Santo   rosario.   Cerchiamo   di   capire che   siamo   molto   confusi   e   svuotiamoci   di   quello che    pensiamo    sia    giusto;    mettiamo    al    primo posto    le    verità    di    fede,    la    parola    di    Dio    e affidiamoci   al   Signore   con   i   salmi,   la   preghiera della    Chiesa    che    da    sempre    Maria    Santissima recita per lodarlo e ringraziarlo. 

Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul

monte Misma

 

I suggerimenti di Maria santissima sul monte Misma

                                                 Gli equilibri spirituali
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
versione mobile