Maria Ausiliatrice del monte Misma
Un deserto  sul Misma
  Il   movimento   del   monte   Misma   è   laico   per   un   motivo   ben   preciso   che   a   noi   sfugge.   La   Madonna   ci   sta   portando   indietro nel   tempo   perché   vuole   che   abbiamo   a   conoscere   ciò   che   ha   la   priorità   su   tutto,   l'amore,      senza   il   quale   anche   nel Paradiso   ci   sarebbero   i   ragionamenti   e   diverrebbe   una   bolgia   come   la   Terra.   Non   siamo   stanchi   di   vedere   deformato quello   che   invece   dovremmo   riformare?   La   parola   di   Gesù   è   stata   alterata   di   generazione   in   generazione,   in   una   misura che   non   conosciamo   e   nemmeno   sappiamo   come   ci   viene   insegnata   l'origine   di   cui   noi   facciamo   parte,   la   nostra   fonte battesimale.   Se   vogliamo   portare   avanti   le   abitudini   del   mondo,   non   siamo   adatti   per   il   cammino   che   la   Madonna desidera   farci   fare,   perché   innanzitutto   intende   ripeterci   in   due   parole:   "Fate   tutto   quello   che   Lui   vi   dirà" .   Il   resto   l'ha aggiunto   l'uomo,   i   teologi.   Chi   di   noi   può   capire   in   che   misura   è   stata   alterata   tutta   l’autenticità   cristiana? Quanti   errori   sono   stati   commessi?   Quante   azioni   di   disturbo   e   di   arroganza   sono   state   consumate   davanti   al   Signore? Quante   persone   hanno   tolto   il   significato   alle   rivelazioni   principali,   l'Inferno,   il   Paradiso,   la   fede,   la   speranza   e   la   carità? Tutto   quello   che   fa   parte   del   mondo   cristiano   è   fonte   di   uno   studio,   mentre   dovrebbe   essere   un   servizio,   una   conoscenza, una   missione.   E   se   fossimo   veramente   gli   apostoli   dell'ultima   ora?   Gesù   ha   portato   lo   stile   che   si   vive   in   Cielo,   mentre sulla   Terra   il   male   ha   fatto   di   tutto   per   confondere   le   idee,   ha   suggerito   a   uomini   di   Chiesa   quello   che   non   avrebbero   mai dovuto   portare   avanti,   il   discorso   mentale,   la   ragione.   Quante   volte   abbiamo   sentito   da   loro   che   bisogna   interpretare in   modo   diverso   un   certo   discorso?   Si   dà   la   libertà   all'individuo   di   pensare   quello   che   vuole   in   base   alla   sua   cultura   e   si crea   un   danno   enorme   alla   verità.   Non   dobbiamo   sostenere   una   quantità   di   preghiere   da   portare   avanti,   quello   è   un   fatto personale   di   ciascuno   di   noi;   se   uno   è   innamorato   di   Dio   prega   ventiquattro   ore   al   giorno,   non   solamente   in   modo   orale, ma   facendo   con   amore   ogni   azione.    È   quello   che   il   Signore   ha   voluto   trasmetterci   e   che   sua   Madre   ha   confermato.   La Madonna   è   stata   messa   nella   condizione   di   apparire   totalmente   deforme   da   quello   che   in   realtà   è.   Il   male   sa   benissimo che   l'uomo   non   desidera   altro   che   fatti   clamorosi   e   innovativi,   vuole   continui   cambiamenti   ed   ha   preso   le   persone   giuste per   approvare   quello   che   non   avrebbero   mai   dovuto   approvare.   L’uomo   non   si   è   fermato   indiscutibilmente   su   ciò   che   è stato   rivelato,   ma   ha   fatto   la   cosa   peggiore,   ha   commentato   quello   che   Gesù   ha   portato   e   ha   interpretato   quello che   doveva   confermare.    Ma   ci   rendiamo   conto?   Non   c'è   cosa   peggiore   di   dare   in   mano   un'arma   a   uno   che   non   ha senso   dell'equilibrio.   Accettiamo   le   cose   semplici   che   il   Signore   desidera   da   noi,   non   complichiamoci   la   vita   facendole diventare   difficili.   Come   sentimento   nel   nostro   cuore   abbiamo   la   carità?   Ci   mettiamo   al   servizio   del   fratello,   lo   facciamo felice?   Questo   ci   ha   insegnato   Gesù.   Invece   siamo   abituati   a   seguire   la   nostra   verità   di   fede   come   facevano   i   farisei, seguendo   uno   schema.   Se   a   un   sacerdote   togliamo   la   facoltà   di   celebrare   la   Santa   messa   e   di   fare   ciò   che   solo   un consacrato   può   fare,   in   che   misura   ci   trasmette   le   verità   di   Dio   e   le   antiche   devozioni?   Si   vuole   modernizzare   tutto, interpretare   ciò   che   è   scritto   e   così   si   altera   l'autenticità.      Bisogna   tornare   indietro   nel   tempo   per   capire   cosa   Gesù   ha voluto   rivelarci,   con   uno   stato   d'animo   di   libertà   e   di   abbandono   totale   a   Dio.   Gesù   è   andato   oltre   i   difetti   dell'uomo   e così   dobbiamo   fare   anche   noi.   C'è   una   grande   differenza   davanti   al   Padre   tra   una   persona   che   va   in   chiesa   e   fa   la   volontà di   Dio   e   una   che   va   in   chiesa   e   non   fa   la   volontà   del   Padre.   E’   una   profanazione   entrare   nella   casa   del   Signore   solo   per nascondere   le   proprie   magagne   o   dimostrare   agli   altri   che   siamo   bravi!   A   cosa   serve   prendere   un   capitolo   della   Bibbia   e commentarlo,   come   se   fosse   un   discorso   di   salotto?   E’   meglio   muoversi   nel   silenzio,   nell'abbandono   e   lasciare   agire   lo Spirito   Santo.   Se   non   amiamo   Dio,   tutto   il   resto   diventa   ragionevolmente   giusto,   rischiamo   di   fare   l'esatto   contrario   di quello    che    dobbiamo    fare.    Se    sapessimo    in    che    misura    abbiamo    alterato    la    rivelazione    di    Gesù,    ci nasconderemmo!   Per   tornare   alle   origini,   ci   vogliono   persone   che   inconsciamente   sappiano   dire:   “sì,   sia   fatta   la   tua volontà”.   I   primi   cristiani   erano   molto   ligi   nel   diffondere   gli   insegnamenti   del   Maestro   ed   erano   molto   uniti   con   le   antiche devozioni   che   servivano   ad   ottenere   protezione   da   Dio.   Sosteniamo   con      intelligenza   il   magistero   della   Chiesa   anche davanti   alle   abitudini   che   purtroppo   certi   teologi   vogliono   portarci.   La   Chiesa   autentica   non   è   la   fazione   di   un gruppo   che   vuole   il   cambiamento.   Possiamo   conoscere   l'originalità   della   nostra   fede,   senza   interpretare   o   prendere con   le   pinze   ciò   che   ci   ha   rivelato   il   Signore,   perché   la   carità   umana    rimarrà   al   di   sopra   di   tutto.   Il   mondo   ce   la   vuole togliere perché ci sono priorità più grandi. Ma chi l'ha detto?   Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul monte Misma  
Ritorno al passato
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Monte Misma - Oasi della Pace - via Spersiglio 25 Pradalunga (Bergamo)
stampa la pagina
Un deserto   sul Misma
Maria Ausiliatrice del monte Misma
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Il   movimento   del   monte   Misma   è   laico   per   un motivo   ben   preciso   che   a   noi   sfugge.   La   Madonna ci   sta   portando   indietro   nel   tempo   perché   vuole che   abbiamo   a   conoscere   ciò   che   ha   la   priorità   su tutto,   l'amore,      senza   il   quale   anche   nel   Paradiso ci    sarebbero    i    ragionamenti    e    diverrebbe    una bolgia    come    la    Terra.    Non    siamo    stanchi    di vedere   deformato   quello   che   invece   dovremmo riformare?   La   parola   di   Gesù   è   stata   alterata   di generazione   in   generazione,   in   una   misura   che non   conosciamo   e   nemmeno   sappiamo   come   ci viene    insegnata    l'origine    di    cui    noi    facciamo parte,   la   nostra   fonte   battesimale.   Se   vogliamo portare   avanti   le   abitudini   del   mondo,   non   siamo adatti   per   il   cammino   che   la   Madonna   desidera farci   fare,   perché   innanzitutto   intende   ripeterci   in due   parole:   "Fate   tutto   quello   che   Lui   vi   dirà" .   Il resto   l'ha   aggiunto   l'uomo,   i   teologi.   Chi   di   noi può   capire   in   che   misura   è   stata   alterata tutta    l’autenticità    cristiana?    Quanti    errori sono   stati   commessi?   Quante   azioni   di   disturbo   e di   arroganza   sono   state   consumate   davanti   al Signore?     Quante     persone     hanno     tolto     il significato   alle   rivelazioni   principali,   l'Inferno,   il Paradiso,   la   fede,   la   speranza   e   la   carità?   Tutto quello   che   fa   parte   del   mondo   cristiano   è   fonte   di uno   studio,   mentre   dovrebbe   essere   un   servizio, una    conoscenza,    una    missione.    E    se    fossimo veramente   gli   apostoli   dell'ultima   ora?   Gesù   ha portato   lo   stile   che   si   vive   in   Cielo,   mentre   sulla Terra   il   male   ha   fatto   di   tutto   per   confondere   le idee,   ha   suggerito   a   uomini   di   Chiesa   quello   che non    avrebbero    mai    dovuto    portare    avanti,    il discorso    mentale,    la    ragione.    Quante    volte abbiamo   sentito   da   loro   che   bisogna   interpretare in    modo    diverso    un    certo    discorso?    Si    dà    la libertà   all'individuo   di   pensare   quello   che   vuole   in base   alla   sua   cultura   e   si   crea   un   danno   enorme alla   verità.   Non   dobbiamo   sostenere   una   quantità di   preghiere   da   portare   avanti,   quello   è   un   fatto personale     di     ciascuno     di     noi;     se     uno     è innamorato    di    Dio    prega    ventiquattro    ore    al giorno,    non    solamente    in    modo    orale,    ma facendo   con   amore   ogni   azione.    È   quello   che il   Signore   ha   voluto   trasmetterci   e   che   sua   Madre ha   confermato.   La   Madonna   è   stata   messa   nella condizione    di    apparire    totalmente    deforme    da quello   che   in   realtà   è.   Il   male   sa   benissimo   che l'uomo   non   desidera   altro   che   fatti   clamorosi   e innovativi,    vuole    continui    cambiamenti    ed    ha preso   le   persone   giuste   per   approvare   quello   che non    avrebbero    mai    dovuto    approvare.    L’uomo non   si   è   fermato   indiscutibilmente   su   ciò   che   è stato   rivelato,   ma   ha   fatto   la   cosa   peggiore,   ha commentato   quello   che   Gesù   ha   portato   e ha       interpretato       quello       che       doveva confermare.     Ma    ci    rendiamo    conto?    Non    c'è cosa   peggiore   di   dare   in   mano   un'arma   a   uno che   non   ha   senso   dell'equilibrio.   Accettiamo   le cose   semplici   che   il   Signore   desidera   da   noi,   non complichiamoci     la     vita     facendole     diventare difficili.     Come     sentimento     nel     nostro     cuore abbiamo   la   carità?   Ci   mettiamo   al   servizio   del fratello,     lo     facciamo     felice?     Questo     ci     ha insegnato   Gesù.   Invece   siamo   abituati   a   seguire la   nostra   verità   di   fede   come   facevano   i   farisei, seguendo    uno    schema.    Se    a    un    sacerdote togliamo   la   facoltà   di   celebrare   la   Santa   messa   e di   fare   ciò   che   solo   un   consacrato   può   fare,   in che    misura    ci    trasmette    le    verità    di    Dio    e    le antiche   devozioni?   Si   vuole   modernizzare   tutto, interpretare    ciò    che    è    scritto    e    così    si    altera l'autenticità.      Bisogna   tornare   indietro   nel   tempo per   capire   cosa   Gesù   ha   voluto   rivelarci,   con   uno stato   d'animo   di   libertà   e   di   abbandono   totale   a Dio.   Gesù   è   andato   oltre   i   difetti   dell'uomo   e   così dobbiamo    fare    anche    noi.    C'è    una    grande differenza   davanti   al   Padre   tra   una   persona   che va   in   chiesa   e   fa   la   volontà   di   Dio   e   una   che   va   in chiesa    e    non    fa    la    volontà    del    Padre.    E’    una profanazione   entrare   nella   casa   del   Signore   solo per   nascondere   le   proprie   magagne   o   dimostrare agli   altri   che   siamo   bravi!   A   cosa   serve   prendere un   capitolo   della   Bibbia   e   commentarlo,   come   se fosse   un   discorso   di   salotto?   E’   meglio   muoversi nel   silenzio,   nell'abbandono   e   lasciare   agire   lo Spirito   Santo.   Se   non   amiamo   Dio,   tutto   il   resto diventa   ragionevolmente   giusto,   rischiamo   di   fare l'esatto   contrario   di   quello   che   dobbiamo   fare.   Se sapessimo   in   che   misura   abbiamo   alterato la   rivelazione   di   Gesù,   ci   nasconderemmo! Per   tornare   alle   origini,   ci   vogliono   persone   che inconsciamente   sappiano   dire:   “sì,   sia   fatta   la   tua volontà”.   I   primi   cristiani   erano   molto   ligi   nel diffondere   gli   insegnamenti   del   Maestro   ed   erano molto     uniti     con     le     antiche     devozioni     che servivano     ad     ottenere     protezione     da     Dio. Sosteniamo   con      intelligenza   il   magistero   della Chiesa   anche   davanti   alle   abitudini   che   purtroppo certi     teologi     vogliono     portarci.     La     Chiesa autentica   non   è   la   fazione   di   un   gruppo   che vuole    il    cambiamento.    Possiamo    conoscere l'originalità   della   nostra   fede,   senza   interpretare o   prendere   con   le   pinze   ciò   che   ci   ha   rivelato   il Signore,   perché   la   carità   umana    rimarrà   al   di sopra    di    tutto.    Il    mondo    ce    la    vuole    togliere perché   ci   sono   priorità   più   grandi.   Ma   chi   l'ha detto?  

Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul

monte Misma

 

I suggerimenti di Maria santissima sul monte Misma

                                           Ritorno al passato
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
versione mobile