Monte Misma Maria ausiliatrice
I Figli del Silenzio Il movimento laico I Figli del Silenzio è l’unione di servi silenziosi e obbedienti di Maria Santissima! Dal   Suo   esempio   e   dalla   Sua   Luce   germogliano   e   crescono   uomini   ausilianti   verso   Colei   che   desidera   il   risveglio   della fede!                     E’   solo   con   l’autentico   Silenzio   che   nasce   l’espressione   massima   del   congiungimento   dell’Anima   con   Dio!I   Figli del   Silenzio   vivono   lo   stesso   carisma   e   la   stessa   espressione   cristiana   (ognuno   nel   proprio   particolare   stato   di   vita sociale)   condividendo   le   difficoltà   quotidiane,   i   beni   spirituali   (la   stessa   vocazione   alla   Santità)   e   la   missione   di   “cristiano autentico”.Per   favorire   lo   sviluppo   e   la   realizzazione   di   tale   missione   osservano   scrupolosamente   la   regola   primaria   e fondamentale del SILENZIO…. insieme ad alcune regole per il cammino del cristano autentico. Norme di comportamento Se credi prega ed opera! Se   si   è   certi   dell'apparizione   allora   si   è   chiamati   a   pregare   per   la   piena   realizzazione   del   progetto   dell'usiliatrice   ed   anche per   se   stessi,   per   essere   aiutati   nel   cammino   di   cristiani   autentici. E'   bene   seguire   seguire   cio   che   San   Giacomo suggerisce: "Che   giova,   fratelli   miei,   se   uno   dice   di   avere   la   fede   ma   non   ha   le   opere?....Uno   potrebbe   dire:   Tu   hai   la   fede ed   io   ho   le   opere;mostrami   latua   fede   senza   le   opere   ti   mostrerò   la   mia   fede.....come   il   corpo   senza   lo   spirito   è   morto, così   anche   la   fede   senza   le   opere   è   morta"    (Gc   2,14-26).   Si   è   chiamati   ad   operare   (secondo   le   proprie   possibilità)   sia   in aiuto   a   questo   luogo   sia   nella   propria   vita   quotidiana,   dove   Dio   ci   Ha   posti,   perchè   nelle   proprie   buone   opere   sta   la crescita   come   cristiano   autentico   e   la   conversione   di   persone   lontane.   L'emozione   di   una   apparizione   diventa,   cosi, azione concreta. Regole per il cammino del cristiano autentico I Figli del Silenzio promettono obbedienza alle regole che vengono loro indicate e perseveranza nello sforzo di applicarle. · Vivono il comandamento di Gesù di amare veramente il prossimo! · Desiderano, quindi, col cuore il bene del prossimo! · Offrono a Dio la fatica quotidiana della difficoltà di amare. ·   Vivono   il   passo   della   Bibbia:   “Una   risposta   gentile   calma   la   collera…”   (Proverbi   5,1);   molte   sono   le   tensioni   emotive   che possono   dare   origine   all’ira   ma   Dio   esorta   ad   avere   un   linguaggio   gentile   che   edifica,   che   manifesta   affetto   e   calma.   Non rendere   male   per   male   ma   cercare   il   bene   degli   altri   imitando   il   Signore   che   parlava   con   grazia,   amore,   tatto,   dolcezza, gentilezza e mansuetudine. ·   Vivono   la   richiesta   fatta   da   Maria   Ausiliatrice   sul   Monte   Misma :   “Eliminate   tutto   ciò   che   mi   impedisce   di   realizzare quello che io desidero offrirvi!”. Spunto di riflessione "Siano   gradite   le   parole   della   mia   bocca   e   i   pensieri   del   mio   cuore   a   Te,   o   Signore"   (Salmo   19:14)Abbiamo   ricevuto   il dono   della   parola   del   nostro   Creatore   per   poter   esprimere   quello   che   pensiamo,   sentiamo   e   desideriamo.   Ma   le   parole che   pronunciamo   con   tanta   facilità   sono   sempre   buone?Sono   appropriate   e   di   incoraggiamento?   Sono   verità?   Sappiamo tutti   che   la   parole   possono   ferire   più   di   qualsiasi   altra   cosa.   Inoltre,   una   volta   pronunciate   non   possono   più   essere cancellate.   Ecco   perchè   il   salmista   fa   questa   richiesta   e   altrove   dice.   "Trattieni   la   tua   lingua   dal   male   e   le   tue   labbra   da parole   bugiarde"   (Salmo   34:13).Le   nostre   parole   dipendono   dai   nostri   pensieri   e   sentimenti.   Quante   liti   discordie   e quanto   odio,   possono   essere   causati   da   parole   cattive,   bugie,   maldicenza,   insinuazioni,   calunnie,   offese!   Usiamo   bene   il dono   della   parola   alla   gloria   di   Dio   e   per   il   bene   del   nostro   prossimo   e   affidiamo   al   Signore   il   controllo   dei   nostri   pensieri e   sentimenti.         Solo   così   potremo   pronunciare   parole   buone   e   avere   pensieri   graditi   a   Dio,   per   il   bene   di   tutti.I   Figli   del Silenzio   fanno   tesoro   dei   suggerimenti   di   Maria   Ausiliatrice   sul   Monte   Misma: "Decidetevi   da   che   parte   stare   e   siate coerenti con la vostra scelta!""Ah!...se questi Figli mi ascoltassero!"  
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Monte Misma - Oasi dell Pace - via Spersiglio 25 Pradalunga (Bergamo)
Un deserto  sul Misma
stampa la pagina
                                                                              “Figli del Silenzio di Maria Ausiliatrice” per essere: Cristiani autentici
Un deserto   sul Misma
Maria Ausiliatrice del monte Misma
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
“Figli del Silenzio di Maria Ausiliatrice” per essere: Cristiani autentici   I Figli del Silenzio Il    movimento    laico    I    Figli    del    Silenzio    è l’unione   di   servi   silenziosi   e   obbedienti   di Maria Santissima! Dal   Suo   esempio   e   dalla   Sua   Luce   germogliano   e crescono     uomini     ausilianti     verso     Colei     che desidera   il   risveglio   della   fede!                     E’   solo   con l’autentico     Silenzio     che     nasce     l’espressione massima    del    congiungimento    dell’Anima    con Dio!I   Figli   del   Silenzio   vivono   lo   stesso   carisma   e la    stessa    espressione    cristiana    (ognuno    nel proprio     particolare     stato     di     vita     sociale) condividendo    le    difficoltà    quotidiane,    i    beni spirituali   (la   stessa   vocazione   alla   Santità)   e   la missione   di   “cristiano   autentico”.Per   favorire   lo sviluppo    e    la    realizzazione    di    tale    missione osservano   scrupolosamente   la   regola   primaria   e fondamentale     del     SILENZIO….     insieme     ad alcune   regole   per   il   cammino   del   cristano autentico. Norme di comportamento Se credi prega ed opera! Se   si   è   certi   dell'apparizione   allora   si   è   chiamati   a pregare   per   la   piena   realizzazione   del   progetto dell'usiliatrice   ed   anche   per   se   stessi,   per   essere aiutati    nel    cammino    di    cristiani    autentici. E' bene    seguire    seguire    cio    che    San    Giacomo suggerisce: "Che   giova,   fratelli   miei,   se   uno   dice di    avere    la    fede    ma    non    ha    le    opere?....Uno potrebbe    dire:    Tu    hai    la    fede    ed    io    ho    le opere;mostrami    latua    fede    senza    le    opere    ti mostrerò   la   mia   fede.....come   il   corpo   senza   lo spirito   è   morto,   così   anche   la   fede   senza   le   opere è   morta"    (Gc   2,14-26).   Si   è   chiamati   ad   operare (secondo    le    proprie    possibilità)    sia    in    aiuto    a questo   luogo   sia   nella   propria   vita   quotidiana, dove   Dio   ci   Ha   posti,   perchè   nelle   proprie   buone opere   sta   la   crescita   come   cristiano   autentico   e   la conversione    di    persone    lontane.    L'emozione    di una apparizione diventa, cosi, azione concreta. Regole      per      il      cammino      del      cristiano autentico I   Figli   del   Silenzio   promettono   obbedienza   alle regole   che   vengono   loro   indicate   e   perseveranza nello sforzo di applicarle. ·    Vivono    il    comandamento    di    Gesù    di    amare veramente il prossimo! ·    Desiderano,    quindi,    col    cuore    il    bene    del prossimo! ·   Offrono   a   Dio   la   fatica   quotidiana   della   difficoltà di amare. ·    Vivono    il    passo    della    Bibbia:    “Una    risposta gentile   calma   la   collera…”   (Proverbi   5,1);   molte sono    le    tensioni    emotive    che    possono    dare origine    all’ira    ma    Dio    esorta    ad    avere    un linguaggio    gentile    che    edifica,    che    manifesta affetto   e   calma.   Non   rendere   male   per   male   ma cercare   il   bene   degli   altri   imitando   il   Signore   che parlava    con    grazia,    amore,    tatto,    dolcezza, gentilezza e mansuetudine. ·   Vivono   la   richiesta   fatta   da   Maria   Ausiliatrice sul   Monte   Misma :   “Eliminate   tutto   ciò   che   mi impedisce    di    realizzare    quello    che    io    desidero offrirvi!”. Spunto di riflessione "Siano    gradite    le    parole    della    mia    bocca    e    i pensieri   del   mio   cuore   a   Te,   o   Signore"   (Salmo 19:14)Abbiamo   ricevuto   il   dono   della   parola   del nostro   Creatore   per   poter   esprimere   quello   che pensiamo,   sentiamo   e   desideriamo.   Ma   le   parole che   pronunciamo   con   tanta   facilità   sono   sempre buone?Sono   appropriate   e   di   incoraggiamento? Sono    verità?    Sappiamo    tutti    che    la    parole possono   ferire   più   di   qualsiasi   altra   cosa.   Inoltre, una   volta   pronunciate   non   possono   più   essere cancellate.    Ecco    perchè    il    salmista    fa    questa richiesta   e   altrove   dice.   "Trattieni   la   tua   lingua dal   male   e   le   tue   labbra   da   parole   bugiarde" (Salmo   34:13).Le   nostre   parole   dipendono   dai nostri   pensieri   e   sentimenti.   Quante   liti   discordie e   quanto   odio,   possono   essere   causati   da   parole cattive,       bugie,       maldicenza,       insinuazioni, calunnie,    offese!    Usiamo    bene    il    dono    della parola   alla   gloria   di   Dio   e   per   il   bene   del   nostro prossimo   e   affidiamo   al   Signore   il   controllo   dei nostri   pensieri   e   sentimenti.         Solo   così   potremo pronunciare   parole   buone   e   avere   pensieri   graditi a   Dio,   per   il   bene   di   tutti.I   Figli   del   Silenzio   fanno tesoro   dei   suggerimenti   di   Maria   Ausiliatrice   sul Monte   Misma: "Decidetevi   da   che   parte   stare e        siate        coerenti        con        la        vostra scelta!""Ah!...se          questi          Figli          mi ascoltassero!"
versione mobile