Maria Ausiliatrice del monte Misma
Un deserto  sul Misma
  Noi   non   conosciamo   lo   stato   d’animo   di   Maria   SS.,   ma   sappiamo   che   nelle   sue   manifestazioni   terrene   ha   sempre   chiesto di   pregare   per   evitare   che   un   pericolo   incombesse   sull’umanità.   Per   troppe   volte,   per   anni   e   per   secoli,   è   salita   in   cielo   a “mani   vuote”,   perché   se   il   risultato   fosse   stato   ottimale   in   base   alle   richieste   fatte,   la   Madre   di   Dio   sarebbe   riuscita   ad evitare   tutto   il   male   che   aveva   preannunciato   tanto   tempo   prima.   La   Madonna   è   salita   in   cielo   con   un   risultato   inferiore alle   attese,   che   ha   impedito   di   fermare   quel   pericolo   che   si   è   abbattuto   sull’umanità.   Ma   che   risposta   abbiamo   per   Maria SS.,   per   tutto   quello   che   fa   per   noi?   Noi   pretendiamo   che   sia   sempre   la   Madonna   ad   assecondare   le   nostre   necessità,   i nostri   desideri   e   tutto   quello   che      noi   chiediamo:   siamo   degli   egoisti!   Ringraziamo   Maria   SS.   per   tutto   quello   che   fa   per noi   e   chiediamoci   quali   sono   le   nostre   risposte   a   Lei,   quali   sono   le   nostre   difese   spirituali,   cioè   quei   comportamenti necessari   per   avere   la   protezione   di   Dio.   Siamo   chiamati      a   cambiare   le   nostre   abitudini,   il   nostro   modo   di   ragionare   e      di vivere,   non   pensando   più   a   noi   stessi   ,   ma   alle   attese   ed   allo   stato   d’animo   di   Maria   SS.   Non   dobbiamo   sentirci   più   o meno   degli   altri,   né   vivere   come   se   fossimo      miracolosi   o   miracolati   o   sembrare      mistici,   ma   desiderare   di   essere   servi silenziosi   ed   obbedienti   alla   volontà   di   Maria   SS.   I   cristiani   devono   tornare   alle   origini   per   diventare   cristiani   autentici (non   secondo   la   mente,   ma   secondo   lo   spirito),   dando   il   giusto   valore   a   quello   che   la   Chiesa   ci   concede   e   che   le   brutte abitudini   ci   hanno   fatto   dimenticare.   Torniamo   ad   adorare   Gesù   Eucaristia,   dal   quale   riceviamo   forza,   grazia   e   protezione indispensabili   per   noi   e   per   il   mondo   intero.   L’Eucaristia   e   Maria   Ausiliatrice,   come   nel   sogno   di   don   Bosco,      sono   una possibilità   di   antidoto   contro   tutto   il   male   del   mondo,   due   pilastri   per   sostenere   l’umanità.   Vediamo   che   vogliono liberalizzare   ciò   che   non   è   giusto   per   l’uomo   ed   eliminare   tutti   i   valori   cristiani   che   sono   sempre   stati   la   roccaforte   di   ogni popolo.   Quelli   che   ci   hanno   preceduto   avevano   una   difesa   spirituale   contro   il   male   che   ora   non   c’è   più.   L’indecenza umana   non   ha   più   limiti:   il   male      ha   aumentato   i   suoi   attacchi   e   noi   abbiamo   indebolito   le   nostre   difese.   Immaginiamo due   eserciti   che   erano   armati   alla   pari   ed   ora,   improvvisamente,   uno   è   più   potente   e   l’altro   si   è   indebolito….   La   ragione dell’uomo   sta   distruggendo   tutto.   Abbiamo   riempito   le   nostre   case   di   benessere,   di   cose   gradevoli   all’occhio   umano,   ma ci   siamo   dimenticati   di   far   posto   a   ciò   che   è   più   importante   della   casa:   il   Signore   e   Maria   SS..      Le   famiglie   torneranno   ad essere   unite   solo   quando   riapriremo   le   porte   al   Signore.   E’   la   Chiesa   che   ci   chiede   questi   comportamenti   sacramentali per   il   nostro   beneficio,   per   la   nostra   salvezza.Facciamo   le   nostre   preghiere   ed   un   esame   di   coscienza   per   comportarci   di conseguenza,    consapevoli    che        non    chi    dice    “Signore..    Signore..”    entrerà    nel    regno    di    Dio,    ma    chi    fa    la    Sua volontà.Chiediamoci   se   desideriamo   veramente   la   pace   con   la   persona   della   porta   accanto,   oppure   desideriamo   la   pace del   “Medio   Oriente”   per   sentirci   puliti   nella   coscienza....... Dobbiamo   volere   la   pace   con   le   persone   che   sono   a contatto   con   noi   quotidianamente,      solo   così   la   pace   sarà   contagiosa   ed   eliminerà   tutte   le   malvagità.    Se sapessimo   il   bene   che   fa   per   noi   Maria   SS.,   saremmo   stimolati   a   cambiare   per   fornirLe   quel   supporto   sufficiente   a fermare   il   male,   ma   se   Le   voltiamo   le   spalle,   Lei   sicuramente   continuerà   ad   amarci,   ma   non   potremmo   pretendere   che   ci aiuti   senza   la   nostra   collaborazione.   Non   pretendiamo   che   tutto   ci   sia   dovuto.In   passato   la   Madonna   aveva   più   “risposta umana”   dalla   terra,   ma   oggi   come   dimostrazione   a   Maria   SS.   ci   sono   tante   parole,   tanti   buoni   propositi   e   poche conferme.      La   Madonna   ci   sta   rivelando   che   dietro   il   coinvolgimento   emotivo   delle   sue   apparizioni,   se   ne   torna   in   cielo    “a mani   vuote”…       E’   normale   che   noi   non   ci   preoccupiamo   del   Suo   stato   d’animo   e   di   rispondere   a   quello   che   ci chiede?      Per   essere   veri   strumenti   di   pace   non   buttiamo   via   il      nostro   tempo   in   cortei   di   disapprovazione   e   di   raccolta firme   contro   quello   che   sta   facendo   l’uomo,   ma   forniamo   una   risposta   concreta   con   la   nostra   vita   alle   attese   di   Maria   SS., la   quale   ci   ricompenserà   con   una   gioia   che   non   abbiamo   mai   conosciuto   prima.   Come   la   Madonna   appare   a   noi,   così   noi dobbiamo apparire a Lei.   Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul monte Misma  
Lo stato d’animo di Maria Santissima
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
Monte Misma - Oasi della Pace - via Spersiglio 25 Pradalunga (Bergamo)
stampa la pagina
Un deserto   sul Misma
Maria Ausiliatrice del monte Misma
© Un deserto sul Misma - Silenzio, preghiera, meditazione, abbandono….
  Noi   non   conosciamo   lo   stato   d’animo   di   Maria SS.,   ma   sappiamo   che   nelle   sue   manifestazioni terrene   ha   sempre   chiesto   di   pregare   per   evitare che    un    pericolo    incombesse    sull’umanità.    Per troppe   volte,   per   anni   e   per   secoli,   è   salita   in cielo   a   “mani   vuote”,   perché   se   il   risultato   fosse stato    ottimale    in    base    alle    richieste    fatte,    la Madre   di   Dio   sarebbe   riuscita   ad   evitare   tutto   il male    che    aveva    preannunciato    tanto    tempo prima.    La    Madonna    è    salita    in    cielo    con    un risultato   inferiore   alle   attese,   che   ha   impedito   di fermare     quel     pericolo     che     si     è     abbattuto sull’umanità.   Ma   che   risposta   abbiamo   per   Maria SS.,    per    tutto    quello    che    fa    per    noi?    Noi pretendiamo    che    sia    sempre    la    Madonna    ad assecondare   le   nostre   necessità,   i   nostri   desideri e   tutto   quello   che      noi   chiediamo:   siamo   degli egoisti!   Ringraziamo   Maria   SS.   per   tutto   quello che   fa   per   noi   e   chiediamoci   quali   sono   le   nostre risposte    a    Lei,    quali    sono    le    nostre    difese spirituali,   cioè   quei   comportamenti   necessari   per avere   la   protezione   di   Dio.   Siamo   chiamati      a cambiare   le   nostre   abitudini,   il   nostro   modo   di ragionare   e      di   vivere,   non   pensando   più   a   noi stessi   ,   ma   alle   attese   ed   allo   stato   d’animo   di Maria    SS.    Non    dobbiamo    sentirci    più    o    meno degli   altri,   né   vivere   come   se   fossimo      miracolosi o   miracolati   o   sembrare      mistici,   ma   desiderare di    essere    servi    silenziosi    ed    obbedienti    alla volontà   di   Maria   SS.   I   cristiani   devono   tornare alle   origini   per   diventare   cristiani   autentici   (non secondo   la   mente,   ma   secondo   lo   spirito),   dando il   giusto   valore   a   quello   che   la   Chiesa   ci   concede e     che     le     brutte     abitudini     ci     hanno     fatto dimenticare.      Torniamo      ad      adorare      Gesù Eucaristia,   dal   quale   riceviamo   forza,   grazia   e protezione   indispensabili   per   noi   e   per   il   mondo intero.   L’Eucaristia   e   Maria   Ausiliatrice,   come   nel sogno    di    don    Bosco,        sono    una    possibilità    di antidoto    contro    tutto    il    male    del    mondo,    due pilastri    per    sostenere    l’umanità.    Vediamo    che vogliono   liberalizzare   ciò   che   non   è   giusto   per l’uomo    ed    eliminare    tutti    i    valori    cristiani    che sono   sempre   stati   la   roccaforte   di   ogni   popolo. Quelli   che   ci   hanno   preceduto   avevano   una   difesa spirituale    contro    il    male    che    ora    non    c’è    più. L’indecenza   umana   non   ha   più   limiti:   il   male      ha aumentato     i     suoi     attacchi     e     noi     abbiamo indebolito    le    nostre    difese.    Immaginiamo    due eserciti    che    erano    armati    alla    pari    ed    ora, improvvisamente,   uno   è   più   potente   e   l’altro   si   è indebolito….       La       ragione       dell’uomo       sta distruggendo   tutto.   Abbiamo   riempito   le   nostre case   di   benessere,   di   cose   gradevoli   all’occhio umano,   ma   ci   siamo   dimenticati   di   far   posto   a   ciò che   è   più   importante   della   casa:   il   Signore   e Maria    SS..        Le    famiglie    torneranno    ad    essere unite   solo   quando   riapriremo   le   porte   al   Signore. E’   la   Chiesa   che   ci   chiede   questi   comportamenti sacramentali   per   il   nostro   beneficio,   per   la   nostra salvezza.Facciamo    le    nostre    preghiere    ed    un esame      di      coscienza      per      comportarci      di conseguenza,    consapevoli    che        non    chi    dice “Signore..   Signore..”   entrerà   nel   regno   di   Dio,   ma chi   fa   la   Sua   volontà.Chiediamoci   se   desideriamo veramente   la   pace   con   la   persona   della   porta accanto,   oppure   desideriamo   la   pace   del   “Medio Oriente”         per         sentirci         puliti         nella coscienza....... Dobbiamo   volere   la   pace   con   le persone     che     sono     a     contatto     con     noi quotidianamente,        solo    così    la    pace    sarà contagiosa   ed   eliminerà   tutte   le   malvagità.   Se   sapessimo   il   bene   che   fa   per   noi   Maria   SS., saremmo   stimolati   a   cambiare   per   fornirLe   quel supporto   sufficiente   a   fermare   il   male,   ma   se   Le voltiamo   le   spalle,   Lei   sicuramente   continuerà   ad amarci,    ma    non    potremmo    pretendere    che    ci aiuti     senza     la     nostra     collaborazione.     Non pretendiamo   che   tutto   ci   sia   dovuto.In   passato   la Madonna   aveva   più   “risposta   umana”   dalla   terra, ma   oggi   come   dimostrazione   a   Maria   SS.   ci   sono tante    parole,    tanti    buoni    propositi    e    poche conferme.        La    Madonna    ci    sta    rivelando    che dietro     il     coinvolgimento     emotivo     delle     sue apparizioni,   se   ne   torna   in   cielo    “a   mani   vuote”…      E’   normale   che   noi   non   ci   preoccupiamo   del Suo   stato   d’animo   e   di   rispondere   a   quello che   ci   chiede?      Per   essere   veri   strumenti   di pace   non   buttiamo   via   il      nostro   tempo   in   cortei di    disapprovazione    e    di    raccolta    firme    contro quello   che   sta   facendo   l’uomo,   ma   forniamo   una risposta   concreta   con   la   nostra   vita   alle   attese   di Maria   SS.,   la   quale   ci   ricompenserà   con   una   gioia che   non   abbiamo   mai   conosciuto   prima.   Come   la Madonna    appare    a    noi,    così    noi    dobbiamo apparire a Lei.

Confidenze di Maria santissima a Roberto Longhi sul

monte Misma

 
Indice suggerimenti Indice suggerimenti
versione mobile